Valorizzare il Capitale Intangibile dell'azienda

Valorizzare il capitale intangibile dell'azienda


Migliorare l’attività strategica grazie al capitale intangibile

Gestire e valorizzare il capitale intangibile dell’azienda sta diventando un’attività sempre più strategica, sia per migliorare la comunicazione verso banche e altri stakeholder esterni, sia per potenziare i processi interni di pianificazione e controllo delle performance. Posso sostenere con convinzione che il successo o il fallimento di qualsiasi impresa dipende strettamente, non tanto dai suoi asset “fisici” (stabilimenti, impianti, automezzi, hardware, tecnologia, ecc.) quanto da quelli che vengono definiti come gli “asset intangibili”.

Cos’è il capitale intangibile e quali sono i suoi asset da valorizzare

Con tale termine, ormai entrato a far parte del comune linguaggio aziendale, si usa solitamente identificare l’insieme di tutti quegli asset:

  • di cui l’impresa stessa può disporre, o su cui può vantare un diritto esclusivo
  • che contribuiscono a determinarne il vantaggio competitivo
  • che ne accrescono il valore economico e finanziario
  • che hanno carattere di intangibilità, ovvero che non sono relativi a risorse fisiche e tangibili
  • che non sono valorizzati singolarmente dal punto di vista economico e finanziario
  • che non compaiono all’interno dei prospetti contabili dell’impresa stessa

Il principale problema di poter valorizzare il capitale intangibile dell’azienda  è rappresentato dalla loro quasi completa assenza dagli strumenti di comunicazione finanziaria delle imprese. All’interno dei bilanci d’esercizio è raro trovare una valorizzazione economica di voci quali i marchi, i brevetti, il know-how. Ciò è il risultato di una struttura normativa focalizzata sui principi dell’oggettività che penalizza la possibilità di rappresentare adeguatamente elementi che per definizione, oggettivi non possono essere (quali gli asset intangibili).

Va detto però che anche all’interno dei piani aziendali, gli asset intangibili dell’impresa, che dovrebbero essere fondamentali per le strategie e le performance attese nel medio periodo, quasi mai vengono valorizzati in modo adeguato, mentre grande attenzione continua a essere dedicata agli asset tangibili e a quelli finanziari.

Quali sono i principali stakeholder interessati a comprendere il valore degli asset intangibili dell’azienda?

Tra questi vale la pena sicuramente citare:

  • Il sistema bancario: che attribuisce sempre minor rilevanza (per quanto ancora molto elevata) all’interno dei propri sistemi di rating e dei processi di valutazione del merito creditizio, ai dati contabili storici delle imprese, privilegiando quelle che riescono più delle altre, a fornire informazioni integrative quali, portafoglio clienti; know-how; risorse umane chiave; attività di ricerca e sviluppo; marchi; brevetti; concessioni.
  • Gli investitori istituzionali: (fondi di private equity, private debt, operatori di finanza extra-bancaria) che si stanno ritagliando una fetta sempre più grande del mercato dei finanziamenti alle imprese e che non devono sottostare alle rigide direttive imposte al sistema bancario, potendosi concentrare invece su elementi di valutazione delle imprese target più strategici.
  • Il governo: attraverso diversi provvedimenti, quale ad esempio il “patent box”, sta incentivando sempre di più le imprese a far emergere, anche all’interno dei prospetti contabili, il valore economico prodotto dai loro asset intangibili.

In questo scenario, è evidente quindi che anche le imprese devono attrezzarsi per cavalcare il cambiamento in atto, al fine di cogliere al meglio tutte le opportunità che questo porterà sia nelle relazioni con gli stakeholder esterni, sia e soprattutto nel potenziamento dei loro sistemi di management e di pianificazione e controllo delle performance. Nel prossimo articolo parleremo di come misurare e comunicare il capitale intangibile.

Ti sei ritrovato in questa descrizione?

Quali sono gli asset intangibili più importanti per la tua azienda?

La tua azienda dispone già di processi e metodologie per valorizzare e comunicare all’esterno il proprio capitale intangibile?

Contattaci se vuoi approfondire